Ribollita light

Ribollita light

Ribollita light

La ribollita è un piatto di recupero per eccellenza della tradizione toscana, a base di verdure a foglia, fagioli e pane vecchio. Noi la semplifichiamo un po’ e la rendiamo “ribollita light” usando pane integrale solo come opzione facoltativa, perché – come chi ci segue sa bene – è meglio evitare tutte le farine di sera. Rimane comunque una zuppa deliziosa.

Ingredientifagioli cannellini secchi 350 g
fogli di alloro: 3
rosmarino: 1 rametto
acqua 2l
aglio 1 spicchio
verza 250 g
patate 1
cavolo nero 300 g
cipolle 80 g
bietole 300 g
pomodori pelati 180 g
carote 80 g
sale integrale fino q.b.
olio extravergine di oliva q.b.
limone poche gocce
(facoltativo) peperoncino secco q.b.
(facoltativo) pane integrale raffermo o tostato
Preparazione
Mettete in ammollo i fagioli cannellini in una ciotola colma di acqua con le 3 foglie di alloro per una notte intera (o meglio ancora per 24 ore). In un'ampia pentola scaldate l'olio di oliva con lo spicchio d'aglio schiacciato e il rametto di rosmarino, poi aggiungete i fagioli scolati dall'acqua di ammollo e sciacquati. Coprite con l'acqua e cuocete a fuoco medio basso con il coperchio per circa un'ora (è sufficiente mezz'ora se si usa la pentola a pressione). A fine cottura rimuovete le foglie di alloro e il rametto di rosmarino, e aggiungete il sale. Prelevate una parte di fagioli e teneteli da parte perché dovranno essere aggiunti interi alla fine. Frullate tutto con un mixer a immersione per ottenere un brodo piuttosto denso che userete successivamente.

A questo punto sbucciate la cipolla e tritatela finemente, pelate e tagliate la carota in piccoli cubetti. In un tegame scaldate dell'olio di oliva misto con un po' di acqua e fate soffriggere a fuoco moderato la cipolla e la carota tritate. Mentre il soffritto appassisce pelate la patata e riducetela a dadini, che aggiungerete al soffritto, mentre la cottura prosegue versate i pelati in una ciotola e schiacciateli con una forchetta, aggiungeteli alle verdure nella pentola. A questo punto, mentre la cottura prosegue (nel caso dovesse asciugarsi troppo e iniziare a bruciarsi aggiungete un mestolo del brodo preparato precedentemente) tagliate la verza a julienne dopo averla privata della costola interna più dura, lavate e tagliate grossolanamente le bietole e le foglie di cavolo nero. Aggiungete queste 3 verdure alla zuppa.. Versate il brodo di fagioli frullato precedentemente, mescolate, coprite e portate a bollore. Quando la zuppa bolle togliete il coperchio e cuocete per altri 45 minuti mescolando di tanto in tanto. Quando la zuppa sarà pronta regolate di sale, unite i fagioli che avete tenuto da parte, se desiderate aggiungete il peperoncino, mescolate e spegnete il fuoco. Aggiungete una spruzzata di limone.

A questo punto la zuppa è pronta, anche se sarà più buona il giorno dopo, quando l'avrete conservata in frigo e bollita nuovamente (ri-bollita) per scaldarla. Potete scegliere di aggiungere o meno dei crostini di pane integrale, ma se volete una vera ribollita light allora dovrete evitarli...
Note
Tempo2h (1h 30' con pentola a pressione)
Difficoltàfacile
Gluten free (solo la versione senza pane)
Dairy free

 

ribollita light
Nel piatto una squisita ribollita light, senza pane

Info veloci

Chi è la Dott.ssa Annarita aiuto? 
Laureata in Chimica e Tecnologia Farmaceutiche, dopo sette anni..   Continua →

Cos'è l'alimentazione bioenergetica?
Gli alimenti non sono solamente un’insieme di principi nutritivi.. Continua →

Come migliorare la propria alimentazione?
L‘alimentazione è qualcosa di molto radicato nel vissuto di ciascun individuo... Continua →

Perchè è importante una consulenza di un esperto?
L’alimentazione è oggi un’ argomento molto dibattuto e le scoperte scientifiche in questo ambito sono in continua evoluzione...Continua →

Info utili

Perchè un'alimentazione salutare? 
Negli ultimi decenni ci troviamo di fonte ad un vero e proprio rovesciamento di paradigma... Continua →

Troppo bello per essere vero?
Mangiare è un piacere! Per me è uno dei piaceri più grandi... Continua →

5 motivi per cambiare alimentazione
In un’azione quotidiana e indispensabile come il mangiare...  Continua →

Decalogo orientativo per una sana alimentazione
Le 10 regole di base per portare il benessere a tavola... Continua →

Info

Alimentazione come prevenzione al tumore?
E’ ormai scientificamente provato da numerosi studi come lo stile alimentare della popolazione occidentale... Continua →

Come si svolge la visita in ambulatorio?
La prima visita dura solitamente un’ora e mezza...  Continua →

Prenota la tua visita
Non aspettare domani.. contattaci ora!

Seguici su
Facebook  Google+  Twitter  Instagram   Linkedin

ISCRIZIONI APERTE

– – –     CORSO     – – – 

12 ottobre 2021 

 

“Ritrovare il benessere a tavola in 10 mosse”

 

Corso di educazione alimentare
per comprendere gli errori più frequenti
che commettiamo in buona fede
sulle nostre tavole

 

Docente Dott.ssa Annarita Aiuto

 

 

Leggi i dettagli