Frittelle di fiocchi di avena

Frittelle di fiocchi di avena

Fiocchi di avena per delle frittelle energetiche

I fiocchi di avena hanno un elevato profilo nutrizionale e sono molto versatili in cucina.
Rispetto a tutti gli altri cereali l’avena contiene meno carboidrati e più grassi, ed è uno dei cereali contenenti più proteine. Benché nel processo di preparazione l’avena venga privata della pula, mantiene la crusca e il germe, fornendo una buona quantità di fibre e sostanze nutritive.

I fiocchi di avena sono una buona fonte di manganese, selenio, fosforo, potassio e di vitamine del gruppo B. L’avena è anche ricca di magnesio e ferro ed è un’ottima fonte di fibre solubili. La fibra della crusca di avena è ricca di betaglucani, che contribuiscono all’abbassamento del colesterolo insieme agli acidi grassi poli-insaturi che costituiscono buona parte dei suoi grassi. Trattandosi di uno dei cereali con il più basso indice glicemico è particolarmente adatta ai diabetici.
Contenendo glutine, l’avena va però evitata dai celiaci, anche se sembra meglio tollerata dai soggetti intolleranti al glutine.
Mentre il chicco, seppur molto buono, richiede una cottura lunga, i fiocchi di avena sono molto veloci da preparare, si possono utilizzare per preparare il classico porridge oppure, se ci piacciono le consistenze meno cremose e più solide, per preparare delle ottime frittelle per dare la giusta carica a colazione.

Ecco un esempio di come preparare delle squisite frittelle di fiocchi di avena:

Ingredienti 3-4 cucchiai di fiocchi di avena (meglio se mignon) per persona
acqua q.b.
alternative per guarniretahin
crema di mandorle
marmellata naturale (con gli zuccheri naturali della frutta)
miele o agave
PreparazioneMettere in ammollo per 5 minuti i fiocchi di avena con poca acqua, fino a ottenere una poltiglia bagnata ma priva d’acqua in eccesso. Se i fiocchi di avena sono piccoli (mignon) non occorre ammollo e si può procedere immediatamente, in questo caso basto solo bagnarli con un po' d'acqua.
Disporre il composto (che si può anche suddividere in più frittelline piccole) in una padella antiaderente, eventualmente passata con un tovagliolo imbevuto di olio e.v. di oliva.
Accendere la fiamma per 5-10 minuti a fuoco medio.
Quando la frittellina si stacca facilmente (farà una “crosticina”), girarla e lasciarla andare 3-4 minuti al massimo sull’altro lato.
Togliere dalla padella e spalmare sopra della crema di mandorle o un velo di tahin con sopra della marmellata naturale o dell’agave o del miele.
NoteSi possono usare in alternativa altri fiocchi, anche di cereali senza glutine come di grano saraceno e di miglio.
Tempocirca 15 minuti
Difficoltàfacile
Gluten free

frittelle di fiocchi di avena

Articoli recenti

Se hai trovato interessante quanto hai appena letto, forse ti piacerebbe leggere anche..

Info veloci

Chi è la Dott.ssa Annarita aiuto? 
Laureata in Chimica e Tecnologia Farmaceutiche, dopo sette anni..   Continua →

Cos'è l'alimentazione bioenergetica?
Gli alimenti non sono solamente un’insieme di principi nutritivi.. Continua →

Come migliorare la propria alimentazione?
L‘alimentazione è qualcosa di molto radicato nel vissuto di ciascun individuo... Continua →

Perchè è importante una consulenza di un esperto?
L’alimentazione è oggi un’ argomento molto dibattuto e le scoperte scientifiche in questo ambito sono in continua evoluzione...Continua →

Info utili

Perchè un'alimentazione salutare? 
Negli ultimi decenni ci troviamo di fonte ad un vero e proprio rovesciamento di paradigma... Continua →

Troppo bello per essere vero?
Mangiare è un piacere! Per me è uno dei piaceri più grandi... Continua →

5 motivi per cambiare alimentazione
In un’azione quotidiana e indispensabile come il mangiare...  Continua →

Decalogo orientativo per una sana alimentazione
Le 10 regole di base per portare il benessere a tavola... Continua →

Info

Alimentazione come prevenzione al tumore?
E’ ormai scientificamente provato da numerosi studi come lo stile alimentare della popolazione occidentale... Continua →

Come si svolge la visita in ambulatorio?
La prima visita dura solitamente un’ora e mezza...  Continua →

Prenota la tua visita
Non aspettare domani.. contattaci ora!

Seguici su
Facebook  Google+  Twitter  Instagram   Linkedin

Mostra social sharing
Nascondi social sharing